Approfondimenti

Franco Baresi compie 60 anni: il ricordo di Arrigo Sacchi

Intervenuto a Sky per il 60° compleanno di Franco BaresiArrigo Sacchi, ex tecnico rossonero, ha parlato così degli incredibili numeri collezionati dalla difesa del Milan capitanata da Baresi:

Erano già bravi in difesa. I riferimenti erano diversi, c’era poca connessione tra di loro. Io volevo giocatori universali in ogni parte del campo. Ho sfruttato quello che avevano tecnicamente e fisicamente, ma anche la loro serietà. Qui nessuno era prevenuto. Vincere con merito era qualcosa di importante. Franco è stato un esempio visivo per tutti, un uomo serio che dava tutto se stesso, con delle qualità che aveva già precedentemente.

Avere il dominio del gioco significava aumentare l’autostima di tutti. Era un gruppo che non si fermava. I grandi giocatori sono quelli che giocano con e per la squadra. Credo anche che lui giocò un derby con una mano rotta. Con lo Steaua vincevamo 3-0 e poi non bisogna essere modesti quando non importa: il Milan era la squadra più forte di tutti i tempi, non tra le più forti.

Io scelsi gli interpreti più giusti per offrire il miglior calcio. Berlusconi mi disse che dovevamo diventare la squadra più forte al mondo. Io gli dissi che era frustante e limitativo”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio