Senza categoria

Napoli, è rottura tra Insigne e la tifoseria: il suo futuro sarà altrove?

L’ammutinamento dei giocatori arrivato in settimana dopo la partita contro il Salisburgo ha gettato nel caos il Napoli. La squadra è già stata contestata giovedì durante l’allenamento a porte aperte al San Paolo e nel match di stasera contro il Genoa potrebbero arrivare altre proteste e fischi soprattutto nei confronti di Lorenzo Insigne.

Fischi per Insigne in Napoli – Genoa: ecco perché

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il capitano azzurro sarà probabilmente preso di mira di più rispetto ad altri. La tifoseria è convinta che il ‘capo della rivolta’ dei giorni scorsi sia stato lui, convincendo i compagni di squadra a non proseguire il ritiro imposto dalla società dopo la sconfitta con la Roma.

Da parte di Insigne, la tifoseria partenopea si sarebbe aspettato un atteggiamento diverso, di collaborazione con il club e con Carlo Ancelotti. Ma il feeling tra il numero 24 di Frattamaggiore e l’ambiente si è interrotto da tempo, così come con la società per la questione rinnovo.

Quale sarà il futuro di Insigne?

Tuttavia, la sensazione è che al momento ci sarà una tregua per portare in salvo la stagione. Solo successivamente si deciderà il futuro di Insigne, che mai come adesso è piuttosto incerto e potrebbe essere lontano dal Napoli. Così come quello di alcuni suoi compagni, su tutti Kalidou Koulibaly, Dries Mertens e José Callejon, protagonisti del famoso ammutinamento.

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Back to top button