Finale Champions Africa, il Var non funziona e la squadra vince a tavolino

Finale Champions Africa

Finale Champions Africa: un fatto a dir poco strano che in pochi minuti ha ricevuto davvero tantissimi click sul web, quello accaduto nella finale africana

Finale Champions Africa: è a dir poco clamoroso quello che è accaduto nella finale di Champions League africana. Una sfida terminata nel peggiore dei modi a causa del Var che non ha funzionato come doveva.

Finale Champions Africa: un grande caos quello scoppiato allo Stade Olympique de Radès

Le due squadre, Esperance Tunis e Wydad Casablanca, si stavano giocando la finale allo Stade Olympique de Radès  dopo l’1-1 dell’andata. La formazione di casa era passata in vantaggio al 41′ grazie al gol di Belaili ma al quarto d’ora dalla ripresa i marocchini avevano trovato la rete del pari con El Karti quando l’arbitro Gassama l’ha annullata – su segnalazione dell’assistente – per fuorigioco. Da qui il grande polverone dopo che i giocatori hanno chiesto di rivedere l’azione al Var ma l’attrezzo tecnologico è risultato difettoso ed il direttore di gara non ha potuto rivalutare la propria decisione. A quel punto i ragazzi del club di Casablanca hanno rifiutato di continuare a giocare, generando una serie di proteste in campo e l’interruzione momentanea dell’incontro. Così, dopo una buona ora e mezza di stop del match, l’arbitro ha decretato la fine dell’incontro assegnando la vittoria a tavolino all’Esperance, aggiudicandosi campione d’Africa.

TAG