Serie A

Figo: “Potevo finire alla Lazio, ma alla fine sono andato al Real Madrid”

Ha parlato in una diretta Instagram con Fabio Cannavaro, l’ex centrocampista dell’Inter Luis Figo, soffermandosi sul suo passato da calciatore. Il portoghese che ha rivelato diversi aneddoti sul suo passato, come ad esempio sul suo mancato passaggio alla Lazio.

Figo sul suo rapporto difficile con Mancini

Quando ero all’Inter non avevo un buon rapporto con Mancini, soprattutto sotto il punto di vista umano. Ho sofferto, avevo 34 o 35 anni e ho vissuto dei momenti complicati. Non chiedevo di giocare sempre, però farmi scaldare per 85 minuti e farmi entrare a tre minuti dalla fine per vedere se esplodo non è normale. Con questo non sostengo che l’allenatore debba fare differenze nella gestione del rapporto con i giocatori in base alla loro età, però ci vogliono anche rispetto ed educazione.”

Sulla sua decisione di abbandonare il Barcellona

È stata una decisione difficile e importante. Barcellona mi aveva dato tanto ma non ho avuto riconoscenza dalla presidenza del club. Il presidente mi disse «porta i soldi e vai via». Se qualcuno ti dice così non la prendi bene. Quell’estate potevo finire alla Lazio. Era una squadra forte e aveva i soldi per pagare la mia clausola. Ma alla fine sono andato al Real ed è andata bene così”.

 

Articoli correlati

Back to top button