Sampdoria, Ferrero: “Non vendo il club. Spalletti? Attore o mimo”

Cessione Sampdoria, l'intervento di Garrone riapre la trattativa

Ferrero vende la Sampdoria, il patron scherza su Spalletti e smentisce la possibilità di cedere le quote del club blucerchiato

Ferrero vende la Sampdoria – Intervenuto ai microfoni di RMC Sport, il patron della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha risposto alle voci di una possibile cessione del club soffermandosi anche su Spalletti, Icardi e Schick.

Ferrero vende la Sampdoria, le sue parole

“Mi sono stufato che ogni volta arriva un acquirente diverso per la Sampdoria . Non va bene così, io non ho venduto e non vendo niente, non bisogna destabilizzare l’ambiente. Non ho ricevuto offerte. Voglio vincere qualcosa con la Sampdoria, ma ho bisogno di lavorare: sono un presidente operaio. Spalletti? Lo amo, gli faccio fare l’attore quando vorrà smettere di allenare”

Spalletti, Icardi e Schick

“Spalletti lo amo, gli faccio fare l’attore o il mimo quando smette di allenare. E’ fortissimo Spalletti, io ci scherzo perché ho grande rispetto per lui, ma a me fa troppo ridere quando si incazza. Film con Totti? Non me lo toccate, Totti è Totti. Io non posso sapere del rinnovo di Icardi.

L’Inter ha due elementi eccezionali (in dirigenza ndr): uno è Ausilio che è bravissimo, e ora è arrivato il top dei top che è Marotta. Sanno cosa fare, io mi occupo delle cose di casa mia. Schick? La piazza della Sampdoria, molto tranquilla, è diversa da quella di Roma. La squadra giallorossa ce la deve fare contro il Porto, con la testa giusta potrà farcela”.

TAG