CuriositàSerie A

Sampdoria, Ferrero: “Mi piace Sabatini, mi ricorda Mickey Rourke”

Ferrero su Sabatini: “Mi identifico molto in lui”

Il presidente della Sampdoria è stato intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’. Diversi i temi trattati da Ferrero, dalla possibilità di uno stadio di proprietà, fino al rapporto con Sabatini, passando per le caratteristiche del suo personaggio, ormai conosciute ai più.

Così Ferrero su Sabatini:Sabatini mi incuriosì appena entrai in questo mondo. Ricordo senza dubbio il mio primo incontro con lui per l’affare Romagnoli. Mi fece aspettare quattro ore perché era in ritardo. Mi fece sudare quell’acquisto ma alla fine me lo diede. Sabatini è un tipo molto strano ma forse è proprio per questo che mi identifico in lui. E’una testa matta, un cavallo di razza a cui ogni tanto bisogna tirare le redini. Lui va dove lo porta il cuore”. 

Sullo stadio a Genova invece ne parla così: “C’è la possibilità di fare un nuovo stadio a Genova, sia per noi che per il Genoa. Io questo stadio lo vorrei tanto, è uno dei miei maggiori desideri che vorrei veder realizzato nella mia durata di presidente. Io questo stadio lo voglio, e quando me ne andrò lo metterò su quattro ruote e me lo porterò via“. 

E su Giampaolo, Ferrero spende parole al miele: Lui è un integralista. Si sente molto artigiano del calcio e per questo credo che andrà molto d’accordo con Sabatini, che ne capisce certamente più di me. Lui potrà aiutarlo a tirare un pò meno quel freno a mano, ad essere meno rigido e più aziendalista. Quando Giampaolo lo capirà me lo verranno a chiedere in molti”. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button