FantacalcioSerie A

Fantacalcio, 5 top e 5 flop per reparto finora

Ecco i 5 che stanno rendendo meglio e quelli al di sotto delle aspettative in ogni ruolo

Quando si parla di fantacalcio, è lecito parlare anche di top e flop, di chi sta rendendo come dovrebbe, e di chi invece sta andando ben al di sotto delle aspettative. Ecco un focus reparto per reparto.

5 top in porta

  • Maignan: il portiere rossonero, ai box, ha dato garanzie quando è stato chiamato in causa
  • Ospina \ Meret :tra i 2, per quanto giochi di più il colombiano, c’è comunque un dualismo, per cui entrambi sono considerati top al momento
  • Rui Patricio: il portoghese punto fermo nella rosa giallorossa, è un portiere d’esperienza su cui poter fare affidamento
  • Milinkovic-Savic: ecco la sorpresa, il fratello del sergente è sempre stato un panchinaro, quest’anno è alla prima esperienza da titolare, e sta andando molto bene
  • Musso: non scopriamo di certo oggi l’ex Udinese, capace di dare sicurezza a tutto il reparto difensivo

5 flop in porta

  • Skorupski: troppi gol subiti per l’estremo difensore felsineo, complice anche una difesa traballante
  • Zoet: errori individuali per l’olandese, ed anche gravi, non a caso Motta opta per Provedel titolare
  • Belec: qualche bella parata, ma paga un po’ di incertezza ed un po’ di inesperienza
  • Sirigu: già nel Toro si vedeva che fosse avanti con gli anni, ora è certo, anche se la difesa non è esente da colpe
  • Montipò: la sorpresa in negativo, l’ex Benevento pare non essere lucido come lo scorso anno, quando nonostante la retrocessione dei sanniti si distinse per grandi prestazioni

5 top a centrocampo

  • Candreva: inizio da sogno per l’ex Inter e Lazio, in quasi ogni gol doriano c’è il suo zampino
  • Felipe Anderson: ritorno da favola per il brasiliano, che quando parte è inarrestabile
  • Maggiore: il centrocampista dello spezia incornicia un’altra grande prestazione, 0 gol ma 2 assist ed ottimi voti finora
  • Marin: il centorcampista sardo è un punto fermo nello scacchiere di Mazzarri, capace anche di regalare bonus ai propri fantallenatori, guai privarsene
  • Pellegrini: l’ex Sassuolo ha realizzato, contro il Verona, una delle reti più belle in campionato, è il perno del centrocampo giallorosso e della Nazionale

5 flop a centrocampo

  • Damsgaard: 0 bonus e troppe insufficienze per il giovane danese, deve e può fare meglio
  • Strootman: sia chiaro, non ci si aspetta bonus da lui, ma almeno sufficienze, che non arrivano per i numerosi cartellini che riceve l’olandese, non nella condizione migliore
  • Rabiot: il francese, per quanto titolare, non offre garanzie, e porta a casa troppe insufficienze
  • Badelj: il centrocampista del Genoa, provato anche come trequartista, è ancora alla ricerca di una condizione migliore
  • Soriano: rappresenta la sorpresa tra i flop, il rossoblù è ancora a secco, ed alzi la mano chi se l’aspettava

5 top in attacco

  • Immobile: certezza assoluta, Ciro Immobile non tradisce mai le attese
  • Osimhen: finalmente ha trovato i gol e la continuità, e non finisce qui…
  • Joao Pedro: se il Cagliari vorrà salvarsi, dovrà aggrapparsi assolutamente al suo capitano
  • Dzeko: qualcuno pensava potesse pagare il cambio di maglia, ed un modulo differente rispetto a Roma, invece il bosniaco ha zittito tutti a suon di gol
  • Destro: come per Joao Pedro, la salvezza del Genoa passa soprattutto dai suoi gol

5 flop in attacco

  • Kalinic: 2 gol nella sfida alla Salernitana, ma oltre il buio: deve svegliarsi
  • Simy: s’è sbloccato contro lo Spezia, ma per l’ex Crotone non c’è da star tranquilli, è in ritardo di condizione e Djuric scalpita
  • Manaj: lo Spezia ha tante punte, e non sarà sempre titolare, e se non sfrutta le poche chanches a disposizione
  • Pavoletti: con Keità e Joao Pedro non avrà molto spazio a disposizione, ed ovviamente l’attaccante ha bisogno di giocare con continuità, ma ci sarà un motivo se Mazzarri ha deciso di relegarlo in panchina
  • Forte: aveva esordito a Napoli, ma senza regalare emozioni, non appena è arrivato Henry ha perso la maglia da titolare, e nelle gerarchie è addirittura indietro ad Okereke

Articoli correlati

Back to top button