Champions League

Atletico-Juve, l’ex arbitro Marelli: “Simeone andava espulso”

Il gesto di Simeone – Sta facendo molto discutere il gesto di Diego Simeone, allenatore dell’Atletico Madrid, dopo il gol di Godin nell’andata degli ottavi di finale di Champions League contro la Juventus. L’ex arbitro Luca Marelli ha fortemente condannato il gesto del Cholo.

Marelli commenta il gesto di Simeone

“Si definisca questo gesto come si vuole: insulto ad una parte del pubblico o gesto per mostrare di avere gli attributi. Lo si definisca come si vuole ma questi gesti non possono essere tollerati, al di là di giustificazioni comiche. Inescusabile che né l’arbitro né il quarto ufficiale Welz abbiano ritenuto di intervenire: non è concepibile che un allenatore possa rimanere in panchina dopo essere esibito in un gesto di tal fatta.

E non escludo che l’UEFA, molto attenta all’etichetta, possa intervenire ugualmente con una squalifica (non va ricordato che Simeone è plurirecidivo). Sulla sua presenza in panchina per il ritorno allo Stadium non metterei la mano sul fuoco…”.

Articoli correlati

Back to top button