Europa League

Europa League: vittoria dell’ Inter che supera il Getafe 2-0

Notte europea per i nerazzurri di Antonio Conte, che affrontano gli spagnoli del Getafe nell’ottavo di finale di Europa League. Gara secca, da dentro o fuori: chi vince passa ai quarti di finale, chi perde va ufficialmente in vacanza. Si gioca alla Veltins-Arena di Gelsenkirchen, in Germania.

Attenzione al Getafe, che ha chiuso all’ottavo posto l’ultima edizione della Liga ma fino a un certo punto era in corsa addirittura per un posto in Champions. Gli spagnoli sperano di qualificarsi ai quarti di Europa League per la seconda volta nella propria storia (la prima nel 2007/08).

In caso di parità dopo i 90 minuti regolamentari, tempi supplementari ed eventuali calci di rigore. La vincente di Inter-Getafe affronterà lunedì sera la vincente della doppia sfida tra Bayer Leverkusen e Rangers: all’andata 3-1 per i tedeschi in Scozia, gara di ritorno in programma domani in Germania.

Un risultato di questa sera potrebbe avere un impatto non banale sul sempre più teso rapporto di Conte con la società dopo lo sfogo di Bergamo. Non ci sono precedenti ufficiali tra l’Inter e il Getafe. Non solo: la formazione madrilena non ha mai affrontato formazioni italiane nella propria storia. L’arbitro dell’incontro è l’inglese Anthony Taylor, 41 anni

Inter-Getafe: la cronaca

Passa solo un minuto alla Veltins Arena e l’Inter a farsi vedere nell’area del Getafe: De Vrij perde palle, Nyom crossa per Mata che davanti ad Handanovic non ci arriva in spaccata.

La risposta degli spagnoli nel cross di Nyom, stacco aereo di Maksimovic e super riflesso del portiere dell’Inter, che devia il pallone in angolo.

Pressing furioso del Getafe, che ha nettamente sorpreso l’Inter in questo avvio di partita. Al 7′ altro traversone di Nyom, ma questa volta Cucurella mette fuori di testa. L’Inter fatica tremendamente ad impostare le proprie azioni.

Tre minuti dopo angolo di Arambarri del Getafe, ma tre dei suoi compagni non riescono a calciare verso la porta. Altro rischio per l‘Inter.

Al 11′ scatto e centro basso di Olivera, Maksimovic anticipa tutti ma con la punta calcia sopra la traversa.

Due minuti dopo prova a farsi vedere l’Inter con Lautaro, che però controlla male in area il suggerimento di Young. Spazza la difesa del Getafe.

Al 17′ Lukakau prova a liberarsi in area di Djené, che però in qualche modo lo ferma e spazza.

Un minuto dopo ci riprova il Getafe con Cucurella che trova spazio a sinistra e pesca in area Mata ma il centravanti, che controlla a pochi passi dalla porta, vede il proprio sinistro rimpallato.

Due minuti dopo buona azione personale di Cucurella, che si avvicina all’area nerazzurra e prova il sinistro: prezioso Barella nel contrastarlo.

Al 25′ Inter vicino al vantaggio con Lautaro: recupero dell’argentino, che salta un paio di avversari e fa partire un diagonale radente, trovando la respinta di Soria.

Due minuti dopo di nuovo Soria, che respinge nuovamente un destro dal limite da Lautaro. Al 28′ zampata da pochi passi dalla punizione di Brozovic, ma Soria si ritrova il pallone tra le mani.

Ennesimo cross da destra di Nyom del Getafe, che questa volta però non ha fortuna: la palla supera la linea di fondo durante la propria traiettoria.

Al 33′ si sblocca il punteggio a Veltins-Arena di Gelsenkirchen: lancio lungo di Bastoni, il belga tiene a distanza Etxeita in area e con un perfetto diagonale mancino infila il pallone nell’angolo basso più lontano. INTER-GETAFE 1-0,GOL DI LUKAKU.

Cinque minuti dopo Djené del Getafe sbaglia tutto e serve involontariamente Lautaro, che però si allunga troppo il pallone nei pressi dell’area spagnola.

Al 40′ angolo molto insidioso di Timor, Handanovic esce a vuoto ma per sua fortuna sul secondo palo non ci sono avversari.

Dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo alla Veltins-Arena di Gelsenkirchen: INTER-GETAFE 1-0, DECISIVO FIN QUI IL GOL DI LUKAKU.

Inter-Getafe: secondo tempo

Al 48′ Barella ad un passo dal raddoppio: destro da fuori, deviazione di Etxeita, Soria è fuori causa ma la palla esce di un nulla.

Un minuto dopo splendida sforbiciata sugli sviluppi dell’angolo successivo di D’Amrosio e smanacciata di Soria. E poi Godin da due passi viene nuovamente stoppato in angolo.

Ci prova anche il Getafe, ma in maniera meno pericolosa rispetto alla prima parte del primo tempo. L’Inter sta reggendo bene.

Al 61′ punizione di Brozovic, sul secondo palo D’Ambrosio e Godin saltano ma nessuno dei due arriva sul pallone.

Ancora Inter con Lukaku che scappa verso l’area del Getafe trascinandosi dietro tre avversari: uno di questi però lo ferma. Al 64′ iniziativa personale fino al limite di Angel e destro sporco che termina lontano dai pali di Handanovic.

Vuole il pareggio il Getafe di José Bordalás: botta di prima intenzione dai 20 metri di Arambarri e palla che decolla sopra la traversa di Handanovic.

Al 66′ Handanovic deve alzare sopra la traversa con una mano un colpo di testa di Mata, servito in mezzo all’area dal solito Nyom.

Al 70′ in campo il cileno Sanchez, che l’Inter ha appena acquisito a titolo definitivo, al posto di Lautaro Martinez.

Due minuti dopo check VAR in corso per un possibile fallo di mano in area di Godin. Fa a rivedere Taylor. Calcio di rigore per il Getafe. Sbaglia Molina,Handanovic intuisce, ma non deve intervenire: la palla termina a lato. Si resta sull’1-0 per l’Inter.

Al 79′ Barella recupera in area e tocca all’indietro per Lukaku, che con la porta quasi vuota svirgola clamorosamente con il destro.

Conte inserisce anche Eriksen: il danese prende il posto di Brozovic a centrocampo. Al 83′ raddoppio dei nerazzurri: D’Ambrosio crossa, Djené sbaglia tutto e con la porta spalancata davanti a sé il neo entrato segna col sinistro nonostante l’estremo tentativo di parata di Soria. INTER-GETAFE 2-0,GOL DI ERIKSEN.

Al 89′ ci prova anche Sanchez: erroraccio di Etxeita, il cileno si invola verso Soria ma sbaglia completamente il cucchiaio. Dopo sei minuti di recupero finisce il match alla Veltins-Arena di Gelsenkirchen: INTER BATTE GETAFE 2-0 E SI QUALIFICA AI QUARTI DI FINALE DI EUROPA LEAGUE.

Inter-Getafe: il tabellino

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 2 Godin, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 33 D’Ambrosio (34 Biraghi 84′), 23 Barella, 77 Brozovic (24 Eriksen 81′), 5 Gagliardini, 15 Young; 9 Lukaku, 10 Lautaro (7 Sanchez 70′). A disposizione: 27 Padelli, 11 Moses, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 20 Valero, 30 Esposito, 32 Agoumé, 37 Skriniar, 87 Candreva. Allenatore: Antonio Conte.

GETAFE (4-5-1): 13 Soria; 22 Suarez, 16 Exteita, 2 Djené, 17 Olivera (8 Portillo 88′); 12 Nyom (23 Jason 69′), 18 Arambarri (26 Hugo Duro 88′), 20 Maksimovic (9 Angel, 56′), 24 Timor, 15 Cucurella; 7 Mata (19 Molina 69′).
A disposizione: 1 Chichizola, 30 Jean Paul, 4 Cabaco, 6 Chema, 11 Diedhou, 21 Fajr.
Allenatore: José Bordalás.

Marcatori: 33′ Lukaku (I), 83′ Eriksen (I)

Ammoniti: Suarez (G)

Arbitro: Taylor (ENG).

Europa League: tutti i risultati degli ottavi di finale

 

 

Articoli correlati

Back to top button