Europei

6 giocatori dell’Italia non si inginocchiano per Black Lives Matter: chi sono?

Vittoria con polemiche per l'Italia contro il Galles ad Euro2020, 6 giocatori non si sono inginocchiati per Black Lives Matter: chi sono?

Nonostante la vittoria del girone senza troppi patemi d’animo, ci sono non poche polemiche sul gesto di alcuni giocatori dell’Italia, o meglio sul non gesto fatto, per il Black Lives Matter. Gesto assolutamente non obbligatorio che viene fatto da ormai un anno nei campionato britannici e dalle loro nazionali, ma non solo. Ecco chi non si è inginocchiato prima di Italia-Galles.

Italia: chi sono i 6 giocatori che non si sono inginocchiati?

Vittoria con qualche polemica per l’Italia di Mancini, che ha agevolmente superato il Galles di misura, e si è qualificata come prima del girone, mentre la compagine guidata da Gareth Bale è arrivata seconda. Però sono scoppiate polemiche: appena prima l’inizio del match i giocatori gallesi e solo 5 dell’Italia si sono inginocchiati per il Black Lives Matter (un movimento attivista che si impegna nella lotta al razzismo). Non hanno compiuto il gesto infatti Donnarumma, Bonucci, Bastoni, Jorginho, Verratti e Chiesa, scatenando critiche anche dall’ex nazionale azzurro e centrocampista della Juventus Claudio Marchisio, il quale ha affermato:

C’è libertà di scelta, ma questa è una protesta molto importante e avrei preferito che si inginocchiassero tutti gli azzurri“.

 

La risposta di Gravina

Non si è fatta attendere la risposta del presidente della Figc Gravina, il quale ribadisce che non c’era nessun obbligo e nessuna direttiva Uefa che obbligasse i giocatori dell’Italia e non solo di inginocchiarsi per la causa di Black Lives Matter. Affermando inoltre che ognuno fosse libero se farlo o meno, e così i giocatori hanno deciso ognuno per sè, non accontentando però molti addetti ai lavori.

 

Articoli correlati

Back to top button