Calcio femminile

Empoli Ladies: Elisa Polli ha detto no alla Juventus Women

Lei è Elisa Polli, giocatrice in forza alla formazione dell’Empoli Ladies, e con la maglia delle toscane sta dando il suo contributo perchè la stagione si concluda nel migliore dei modi. L’attaccante, classe 2000, ha davanti a se un futuro importante, ma per il momento il suo unico obiettivo è fare il massimo viste le 7 reti segnate in campionato.

Ma la calciatrice di Sassoferrato, invece che parlare di rumors di mercato in ottica futura, si è concentrata sul passato e su quella opportunità avuta, ma non sfruttata, di trasferirsi in un club prestigioso come quello della Juventus Women. Proprio la giocatrice della Under-23 azzurra ha rivelato di essere stata vicina alle bianconere.

Rita Guarino? E’ stata la prima che ha creduto in me, è un punto di riferimento a cui sarò sempre grata per avermi aperto le porte della Nazionale. Quando è diventata tecnico della Juventus voleva portarmi con lei, ma ho rifiutato: avevo 16 anni e non mi sentivo all’altezza di un passo così importante“, ha detto la Polli.

Ma la giocatrice dell’Empoli Ladies ha anche parlato della stagione: “A inizio stagione io e tante compagne eravamo nuove all’interno di questo gruppo molto giovane: ci è voluto il tempo necessario per amalgamarsi, ma quando i meccanismi hanno iniziato a funzionare effettivamente siamo riuscite a ottenere non solo buoni risultati, ma anche a esprimere un gioco veloce, divertente. Ogni passo in avanti che abbiamo compiuto fino a qui è anche frutto dell’ottimo lavoro di mister Spugna: è un tecnico molto preparato sia a livello tecnico tattico, sia a livello umano. Sa usare le parole giuste, sa quando essere diretto e quando serve che sia delicato: una qualità che non è scontata. Insieme al suo vice, Fabio Ulderici, ha saputo dare forma al gruppo e guidarci sempre nel modo giusto. Cercheremo di finire il campionato nel migliore dei modi, ma stiamo già lavorando pensando alla prossima stagione in cui vorremmo continuare a crescere e, perché no, puntare ancora un po’ più in alto“. 

FONTE: calcioline.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button