ApprofondimentiSerie A

Dybala Mandzukic: la vecchia coppia si riprende la Juventus – FOCUS TCN

L’infortunio di Cristiano Ronaldo tiene ancora banco in casa Juventus. Gli esami clinici su CR7 verranno effettuati ancora nei prossimi giorni per capire la reale entità dello stop del portoghese. Nel frattempo Allegri studia le mosse per i prossimi appuntamenti in Serie A dei bianconeri ed eventualmente della gara d’andata contro l’Ajax.

Dybala Mandzukic: Allegri rispolvera il 3-5-2 senza Cristiano Ronaldo

Una coppia inedita come non mai in questa stagione della Juventus. Allegri sta studiando le diverse varianti in vista del mese di aprile. Le gare allo Stadium contro l’Empoli e il Milan e in mezzo il turno infrasettimanale contro il Cagliari in Sardegna che potrebbero porre la pietra definitiva sul discorso Scudetto.

L’orientamento del tecnico bianconero è quello di tornare al 3-5-2. La coppia d’attacco inevitabilmente sarà quella composta da Dybala Mandzukic. Un duo che nella stagione 2015-2016 ha portato i suoi frutti nel famoso filotto (ancora oggi record in Serie A) di 24 vittorie in 25 partite.

Come cambia la Juventus con il 3-5-2: Caceres e gli esterni alti

Con l’argentino molto più vicino alla porta e con il croato costretto a non ripiegare su e giù per il campo potenzialmente la Juventus ne acquisisce in termini di pericolosità. Inoltre, con Caceres abituato ad agire come terzo di difesa con Bonucci in cabina di regia, sarebbe in questo specifico momento storico della stagione un’ottima scelta per coprire il campo.

Provare anche a dare maggiore propulsione con Cancelo e Alex Sandro (o Spinazzola) nell’antico ruolo dell’esterno di centrocampo. Insomma, in attesa del rientro di Cristiano Ronaldo non mancano certamente le alternative a Max Allegri, che può contare su una rosa di indubbio valore, a maggior ragione con Dybala e Mandzukic nelle loro naturali posizioni sul terreno di gioco. La classica “panchina lunga” che alla fine può sempre fare la differenza, soprattutto in una Serie A dove la Juventus sembra poter viaggiare col pilota automatico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button