Serie A

Dragowski: “Il Milan non è solo Ibrahimovic”

Il portiere della Fiorentina, Bartlomiej Dragowski, ha risposto ad alcune domande durante il consueto Team Talk del club gigliato: “Contro la Samp abbiamo giocato peggio di loro all’inizio ma poi siamo stati bravi. I rigori c’erano e l’autogol non è un caso”.

Sabato arriverà Ibrahimovic. Lo temete?
“Dobbiamo essere pronti per tutti i giocatori, c’è anche Rebic che fa tanti gol. In diversi fanno paura là davanti, ma ogni partita cambia in qualcosa e dobbiamo essere preparati”.

Cosa pensa del periodo della Fiorentina?
“Abbiamo cambiato un po’ rispetto a prima, ma non per me: io devo fare il mio lavoro, il ruolo del portiere è più individuale”.

Come si trova con il preparatore dei portieri Alejandro Rosalen?
“Lavoriamo ogni giorno per trovare le misure degli attaccanti avversari. In certe situazioni mi insegna cosa devo fare”.

Come si trova con Terracciano e Brancolini?
“Abbiamo un rapporto fantastico: Pietro mi insegna moltissimo e ci sono tante cose che posso imparare da lui. Ci aiutiamo tutti insieme. Magari si vede uno in campo, ma il lavoro è di tutti. Posso solo ringraziare i miei compagni”.

Articoli correlati

Back to top button