Serie A

FIGC, Gravina: “Il calcio che vorrei è il calcio dei giovani”

Il discorso del neo-presidente della FIGC

In seguito alla sua elezione da presidente della FIGC, Gabriele Gravina ha parlato così nel proprio discorso di presentazione: Il calcio che vorrei è il calcio dei giovani. Il calcio che si rigenera sulla spinta di un progetto di formazione per lo sviluppo del talento messo a disposizione dei club e delle Nazionali. Voglio sviluppare ancor più il calcio femminile. Vorrei un calcio sostenibile e fatto per le famiglie“.

“Voglio un calcio con la certezza delle regole in un quadro organizzativo risanato, in impianti moderni e funzionali. Vorrei riportare la nostra Nazionale nelle competizioni internazionali. Voglio una condivisione d’intenti forte e duratura. Così salveremo il nostro calcio. L’unico modo è alzare la testa, aprire gli occhi e puntare il risultato. Togliamo le cravatte e indossiamo la maglia azzurra. Noi siamo l’Italia.

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button