Calcio estero

Il discorso di Cr7 ai compagni: “Non sono qui per fare la cheerleader”

Secondo quanto riporta il Sun, Cristiano Ronaldo ha parlato allo spogliatoio dello United prima del debutto contro il Newcastle

Sono passate poche ore dal debutto con la maglia dei Red Devils di Cristiano Ronaldo e il Sun riporta l’indiscrezione circa discorso che Cristiano Ronaldo ha rivolto ai compagni e allo staff del Manchester United prima del suo debutto contro il Newcastle.

Cristiano Ronaldo: “Non sono qui per fare la cheerleader”

Dopo aver radunato tutti ha detto:

Dopo aver radunato tutti ha detto: “Sono tornato per due motivi: il primo è che amo il Manchester United, il secondo è che adoro la mentalità vincente che c’è all’interno di questo club. Non sono qui per fare la cheerleader. Se volete avere successo dovete amare questa società dal profondo del vostro cuore. Dovete mangiare, dormire e combattere per lo United. Se giocate o non giocate non importa, occorre sempre dare il 100% e supportare i compagni. Sono qui per vincere e vincere porta la felicità. Vogliamo essere felici, no? Siete dei calciatori fantastici e io credo in voi, altrimenti non sarei tornato. Se date il massimo, i tifosi vi sosterranno. Voglio creare una mentalità vincente, così quando mi ritirerò tutto questo rimarrà e voi dominerete ancora. Io darò il massimo ma ho bisogno di voi. Siete pronti a combattere e a dare tutto in campo?”. A quel punto è partito l’applauso di tutti i presenti.

Articoli correlati

Back to top button