Serie A, Amazon Prime studia l’offerta per i diritti tv

Coronavirus Serie A

Diritti Amazon Prime Serie A, al momento il colosso del mercato online ha già investito nella Premier League, e vorrebbe farlo anche nel nostro campionato

Finita l’emergenza coronavirus, riprenderanno le trattative per i diritti Serie A del triennio 2021 – 2024. Questa nuova negoziazione potrebbe vedere l’ingresso di nuovi attori, tra cui Amazon Prime Video, oltre ai soliti noti.

Diritti Amazon Prime Serie A

Il colosso di Jeff Bezos ha già investito 90 milioni nella Premier League, assicurandosi così 30 partite e tutto il boxing day, uno dei turni più seguiti di tutto il campionato britannico. Amazon Prime starebbe pensando di entrare anche il mercato italiano, una grande opportunità per la Serie A, che potrebbe ricavarne molta visibilità a livello internazionale e nuovo ossigeno nelle casse della Lega.

Al momento l’unico operatore online è Dazn, che potrebbe avere molta concorrenza: oltre a Prime Video, anche Sky starebbe pensando ad un servizio in streaming per competere sul nuovo mercato.

 

TAG