Serie A

Dionisi: «Ho scelto il Sassuolo, non ho mollato Empoli. Vivo senza assilli»

Alessio Dionisi parla dei suoi obiettivi e del suo arrivo al Sassuolo: le parole del tecnico anche sull’addio all’Empoli

Alessio Dionisi ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport.

Dionisi: “Sarà una stagione stimolante per me”

Sul suo passaggio dall’Empoli al Sassuolo dice: “Non ho mollato Empoli, ho scelto il Sassuolo, mi è sembrato un privilegio. Purtroppo non ci siamo lasciati benissimo. Sarà una stagione stimolante, ma non sarà facile ripetere l’ottavo posto. Non sono ossessionato, vivo senza assilli, consapevole del valore della squadra”.

Dionisi: “Caputo è un esempio per i più giovani”

Sugli attaccanti a disposizione spiega: “Sono forti ma devono essere supportati, la qualità c’è in tutte le zone del campo. Caputo è un esempio per i più giovani. Perché è uno che non si accontenta, la voglia che ha ancora di migliorarsi è incredibile”.

Dionisi: “Non vedo l’ora di conoscere Locatelli”

Su Locatelli e i campione d’Europa aggiunge: “Non vedo l’ora di conoscerli”.

Dionisi: “E’ un onore essere tra loro”

Sugli allenatori toscano incrociati in carriere dice: “Ho incrociato Semplici una volta a un premio. Ma non li conosco. E’ un onore essere tra loro. Ho sempre detto che mi intriga Allegri”. 

Dionisi: “Dybala. Un grande talento che mi ha sempre incuriosito”

Infine sui calciatori che vorrebbe affrontare: “Dybala. Un grande talento che mi ha sempre incuriosito”. 

Articoli correlati

Back to top button