Nazionale

Nazionale, Mancini: “Non vedo tante squadre più forti di noi”

Nel giorno di Liechtenstein – Italia, il commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini ha rilasciato queste dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport: “Giocando ogni tre giorni è logico far riposare qualcuno. Farò un po’ di turnover: c’è la possibilità che Di Lorenzo esordisca. El Shaarawy? Anche lui avrà la possibilità di giocare”.

Le dichiarazioni di Mancini

“Ci sono Nazionali che hanno iniziato il lavoro di rinnovamento prima di noi e sono più avanti, ma non vedo molte squadre che sono tanto più forti di noi. Spero di essere ricordato per aver vinto qualcosa sulla panchina della Nazionale: un Europeo o un Mondiale”.

“Quale giovane mi ha impressionato di più? Tonali e infatti è qui con noi. Poi c’è Castrovilli: quando l’abbiamo visto ha fatto molto bene, è un buon profilo come anche Pinamonti, Scamacca o Sottil. Orsolini è un altro giocatore importante. Vedremo quando li chiameremo, dopo l’Europeo avremo bisogno anche di volti nuovi”.

Mancini sul caso Turchia

“Sono situazioni difficili. Per quel che riguarda la Turchia sono contrario a ogni tipo di guerra: le cose si possono risolvere parlando e dialogando. Lo sport è l’unico mezzo che riesce ad avvicinare le persone e questo è ciò che dobbiamo fare come uomini. Giocare la finale di Champions a Istanbul? Non lo so. Posso solo dire che ho lavorato a Istanbul ed è una città meravigliosa con persone meravigliose”.

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Back to top button