EsclusiveSerie A

ESCLUSIVA – Juventus, Frega: “I bianconeri non arrivano al meglio per la Coppa Italia”

Dichiarazioni Frega su Juve: “Per la prossima stagione molti cambiamenti”

Intervenuto a ‘Radio Svago Web’ il  Direttore di ‘SpazioJ’ Nicola Frega ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla squadra di Allegri e sulla lotta scudetto: “Quella contro l’Inter di San Siro per la Juventus è stata la partita chiave perché ha dato la mazzata al Napoli. Quest’anno c’è stata la vera concorrenza per lo scudetto, dunque applausi al Napoli che si è dimostrato all’altezza di competere per il titolo. E’ stato davvero un gran bel campionato grazie agli uomini di Sarri. La Serie A quest’anno ci ha regalato davvero un’annata avvincente a cui non assistevamo da tempo”.

Sulla sfida per la Coppa Italia:

“La Juventus mercoledì non arriverà con una forma fisica brillante. Quest’anno sul piano del gioco ha raramente convinto. Lo ha confermato anche Barzagli che ha dichiarato che vede la squadra un po’ arrivata dal punto di vista fisico. Ma la finale è la finale; si affronteranno due squadre di livello soprattutto mentale. Penso che comunque si giocherà sui 120 minuti. La partita di domenica del Napoli non ha chiuso il campionato e non ha apportato ancora alcun festeggiamentoLa matematica ancora non regala lo scudetto alla Juve, quindi i giocatori avranno preparato la partita come è normale che sia. Forse può cambiare qualcosa nelle scelte di Allegri ma non credo ci siano grossi sconvolgimenti. Dybala sta bene perché ha fatto gol. Douglas Costa sta esageratamente bene ed è proprio da lui che dovrebbe iniziare la formazione. Sappiamo quanto Allegri tenga a Higuain, a Cuadrado e Mandzukic. Conterà molto anche la scelta del terzino; probabilmente si potrà tendere ad una scelta a tre in centrocampo per dare un po’ di equilibrio”.

Su Douglas Costa:

“Douglas Costa è stato davvero un grande affare per la Juventus. In un calciomercato in cui i quasi primi arrivati vengono pagati 70-80 milioni, la Juve lo ha pagato solo 6 milioni di euro con obbligo di riscatto a 40. Douglas Costa è stato l’unico a far venire un po’ di mal di testa a Mercelo che al Bernabeu non l’ha preso quasi mai”. 

Sui probabili addii di Sarri e De Laurentiis:

“Se Sarri lascerà è perché non ha garanzie da parte di De Laurentiis. Se Allegri lascia è perché è finito il suo mandato, e se va via dalla Juve punterà a salire di livello. Di tecnici a disposizione migliori di Allegri per sostituire la panchina bianconera ad oggi io non ne vedo”.

Sui futuri acquisti di casa Juve:

“La Juve ci ha abituati ad un rinnovamento tecnico. Andrà via Buffon, forse anche Barzagli, si dovrà decidere di cosa farne di Marchisio. Si faranno investimenti perché qualcosina quest’anno non è andato per il verso giusto. Benatia ha qualche problemino di gestione comportamentale, Rugani non ha convinto a pieno sul piano tecnico. Dunque andranno fatte molte valutazioni sul piano tattico, staremo a vedere. E’ folle pensare ad un possibile inserimento della Juve su Donnarumma anche perché l’anno scorso è stato preso un giovane portiere che è Szczesny e penso proprio che gli sarà dato il giusto spazio”. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button