Serie A

AIA, Nicchi denuncia: “Arrivate pallottole per posta indirizzate a me e Rizzoli”

In occasione di una conferenza stampa organizzata ad hoc, quest’oggi Marcello Nicchi, presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, ha denunciato l’arrivo presso la sede centrale dell’AIA di diversi plichi contenenti pallottole. Tra i destinatari di tale minaccia c’è anche al designatore degli arbitri, Nicola Rizzoli.

Di seguito, ecco le parole pronunciate da Nicchi: All’Associazione italiana arbitri sono arrivati plichi con pallottole indirizzate a me, al vice-presidente e al designatore Rizzoli. E’ un fatto nel dominio della Digos e all’attenzione del Viminale e del ministro degli Interni”.

“Ci sono tesserati della Federcalcio che parlano di malafede della classe arbitrale: non ho sentito una parola da parte di nessuno. Un giornalista ha anche dichiarato in una trasmissione: ‘In guerra si va sparando, bisogna sparare agli arbitri’. Lo abbiamo denunciato e seguiremo gli sviluppi della vicenda, ma a seguito di questo episodio”, ha proseguito il presidente dell’AIA.

Nicchi denuncia anche altri episodi

Il tutto mentre nelle serie minori gli arbitri continuano a subire atti di violenza ogni week-end: Anche quest’anno circa 300 arbitri hanno subito violenze di cui 100 hanno subito botte gravi con necessità di assistenza al pronto soccorso fino al ricovero”, ha concluso Marcello Nicchi.

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Back to top button