Approfondimenti

Declino Liga, la Serie A può approfittarne

Fino a qualche anno fa guardavano la Liga dei marziani Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Ora le cose sono cambiate: il portoghese da 3 anni ha lasciato la Spagna per trasferirsi alla Juventus, mentre l’argentino potrebbe cambiare squadra nelle prossime settimane. Si delinea, a tutti gli effetti, il declino della Liga.

Declino Liga

CR7 e la Pulce sono solo la punta dell’iceberg. Sotto troviamo anche Neymar, ceduto al PSG, Suarez prossimo partente, senza contare le varie scommesse perse e i giovani che preferiscono andare altrove. In una speciale classifica dei migliori 5 campionati d’Europa, la Liga è stata per anni dietro all’irraggiungibile Premier League. Oggi possiamo dire che quel posto se lo può conquistare la nostra Serie A.

Nelle ultime stagioni il campionato nostrano è cresciuto sia a livello tecnico, sia a livello competitivo. La Juventus vince da 9 anni consecutivi, ma è anche vero che le rivali sono aumentate, oltre al fatto che sono arrivati giocatori di caratura internazionale: De Ligt, Lukaku, Hakimi, Eriksen e Theo Hernandez. Tutti questi fattori non aumentano solo il pregio della massima serie, ma possono aiutare sotto il livello economico, ad esempio alla voce diritti tv, che verrebbero ridistribuiti alle 20 società aumentandone il capitale.

Articoli correlati

Back to top button