De Leo pre Bologna-Udinese: “Le assenze non sono un alibi”

De Leo dopo Bologna - Inter

Alla vigilia della gara di campionato contro l'Udinese, ha parlato in conferenza stampa Emilio De Leo. L'assistente del tecnico del Bologna

Alla vigilia della gara di campionato contro l’Udinese, ha parlato in conferenza stampa Emilio De Leo. L’assistente del tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic, che si è soffermato sulle insidie del match in programma domani alle ore 15 e anche sulle diverse assenze.

Sulla tante assenze: “Sappiamo che l’Udinese verrà a giocare la gara con la solita determinazione e la solita aggressività, con la bravura nel giocare in ripartenza. Mihajlovic stesso ha sottolineato che ci vorrà tanto carattere e tanto cuore. Non abbiamo mai utilizzato un alibi e non lo faremo oggi, anzi dev’essere un’opportunità per far vedere quanto questa squadra sia fedele ai principi. Ognuno di noi dovrà dare qualcosa in più, abbiamo le idee chiare, chi va in campo saprà cosa fare”.

Sui possibili Primavera da convocare: “Preferirei non fare nomi adesso, dobbiamo confrontarci con il mister della Primavera Troise. Credo che per i ragazzi possa essere un’esperienza incredibile. Questa settimana si sono allenati con grande entusiasmo”.

Sulle difficoltà di Skov Olsen: “Dai giocatori di qualità ci si aspetta sempre una crescita. Non è facile per lui la concorrenza di Orsolini però sta lavorando bene, si sta integrando bene nel gruppo. Ricordo lo scetticismo che c’era su Schouten che lui ha spazzato via; dobbiamo essere bravi noi a preservare i più giovani, a tutelarli, a farli crescere. Siamo sicuri che Andreas dimostrerà a breve il suo talento“.

Conclude De Leo: “Lavorare in un certo modo ci ha fatto ottenere dei risultati, quindi secondo me dobbiamo mantenere con coerenza il nostro modo di giocare. Poi sappiamo che la gestione delle risorse fisiche conta ma credo che siamo sempre molto lucidi e vigili”.

 

TAG