CuriositàSerie A

Parma, Cristiano Ronaldo arriva al Tardini: 15 anni fa poteva vestire la maglia gialloblù

Quella di sabato sera sarà una partita particolare per Cristiano Ronaldo. L’Italia era nel destino del campione lusitano. Soprattutto quello inerente Parma. Oggi Sportmediaset ha svelato un piccolo retroscena di mercato. Nel 2003 il cinque volte Pallone d’Oro fu vicinissimo al Parma.

Ne parlano Cesare Prandelli e Tosi, di quello che poteva essere un vero colpo di mercato. “Avevamo puntato sui giovani e lavoravamo per far tornare il Parma il Parma importante dal punto di vista tecnico”, dice Cesare Prandelli. Ronaldo era il profilo adatto per colmare il vuoto lasciato da Adrian Mutu passato al Chelsea.

“Dissi che per me era un assegno circolare sicuro, parlai con il ds dello Sporting che chiese 12 milioni e io ne offrii 10. Bisognava solo trovare la via di mezzo”, racconta Tosi che però trovò in Sacchi l’ostacolo principale. Per l’ex allenatore di Milan e della Nazionale italiana 12 milioni di euro erano troppi. La storia la conosciamo: il Manchester United in un’amichevole e soprattutto Ferguson rimasero colpiti dal campione lusitano, mettendo a fine gara sul piatto ben 15 milioni.

“Tutte le volte che faceva gol mi ricordavo quella serata e la voglia di Tosi. Su quella storia in tanti hanno detto di aver avuto trattative, ma noi eravamo al posto giusto al momento giusto“, ha concluso Cesare Prandelli su quel sogno dei gialloblù: Cristiano Ronaldo al Parma.

Pasquale Barbato

Avvocato per passione, giornalista di professione, Pasquale Barbato ha una sola missione: la sta ancora cercando. Tifoso del Napoli, ama i motori, la buona cucina e la sua fidanzata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button