Serie Minori

Crema, vittoria 3-2 nell’amichevole con il Caravaggio

È un Crema che scende in campo a Caravaggio con un inedito 4-2-3-1 e supera la squadra di casa, una formazione di serie D

Crema, vittoria 3-2 nell'amichevole con il Caravaggio

È un Crema che scende in campo a Caravaggio con un inedito 4-2-3-1 e supera la squadra di casa, formazione di serie D che molto probabilmente i nerobianchi ritroveranno nel campionato ormai in procinto di partire.

Non si interrompe quindi la striscia di risultati positivi della squadra di mister Bellinzaghi che oggi, contrariamente alle prove precedenti contro il Desenzano Calvina ed il Ponte San Pietro, ha schierato inizialmente il gruppo dei giovani utilizzando i cambi per le figure di maggiore esperienza.

Il primo gol di vantaggio per il Crema è il frutto di un’autorete generata dal pressing efficace della linea d’attacco sui difensori avversari. Passaggio all’indietro ed errore del portiere bergamasco che si lascia superare ingenuamente da una palla alta: 1 a 0.

Il raddoppio viene dai piedi di Ruscitto che intercetta il pallone al limite dell’area, finta un tiro a giro sul secondo palo e poi sferra un rasoterra dalla parte opposta spiazzando l’estremo difensore del Caravaggio. È 2 a 0.

Nella ripresa i bergamaschi accorciano la differenza reti siglando un gol in contropiede dopo un errore commesso a metà campo dai giocatori di Bellinzaghi.

La terza rete nerobianca è merito del difensore centrale Ruffini che sul calcio d’angolo, sfruttando appieno la sua altezza e la capacità di elevazione, impatta di testa sul secondo palo. La traiettoria è imprendibile.

I bergamaschi raddoppiano nel finale ma il match si conclude sul 3 a 2 per la squadra di Bellinzaghi. Da segnalare l’ottima prestazione di Ruscitto, di Cocci che ha sfiorato il gol con un colpo di testa uscito di pochissimo, e di Stringa che ha condotto una partita di grande sacrificio e di notevole sforzo fisico giocando in una posizione più offensiva e avanzata.

Ancora una prova convincente, dunque, per il Crema che finora è sempre riuscito a prevalere nelle sfide con le formazioni di pari categoria. Una iniezione di fiducia necessaria per avvicinarsi nel migliore dei modi all’avvio di un campionato che si annuncia complesso e difficile.

FONTE: notiziariodelcalcio

Articoli correlati

Back to top button