Serie A

Cori contro il Napoli, Gravina: “Comportamento incivile”

Carlo Ancelotti è il nuovo paladino di Napoli e del Napoli. Il tecnico da pochi mesi sulla panchina degli azzurri è contro i cori discriminatori che inneggianti al Vesuvio e quant’altro, offendono il popolo partenopeo. Giovedì a Radio Kiss Kiss dopo aver ammesso che accusa un certo fastidio nel sentire questi cori nei confronti di un popolo intero, ha annunciato che in caso di nuovi cori in trasferta – prossima gara contro l’Atalanta – chiederà la sospensione della partita in caso di reiterate manifestazioni.

Dopo poche ore in Juventus-SPAL e Udinese-Roma, senza la squadra azzurra in campo, nei due primi anticipi del 13° turno, si sono verificati questi bruttissimi cori anti Napoli. Cori che non sono passati inosservati al neo eletto presidente della FIGCGabriele Gravina, che ha condannato questi comportamenti. Ecco le parole riportate da ‘La Gazzetta dello Sport‘: “Il ripetersi di cori con evidente riferimento alla discriminazione territoriale negli stadi italiani è un comportamento incivile che va condannato e contrastato con determinazione“.

Bisogna intensificare i programmi educativi che coinvolgono i tifosi e applicare rigorosamente le norme previste dal nostro ordinamento. Ho sentito sia il presidente dell’AIA Marcello Nicchi che il designatore Nicola Rizzoli, con i quali abbiamo condiviso tutte le valutazioni del caso“, ha concluso il presidente della Federazione Gabriele Gravina.

Pasquale Barbato

Avvocato per passione, giornalista di professione, Pasquale Barbato ha una sola missione: la sta ancora cercando. Tifoso del Napoli, ama i motori, la buona cucina e la sua fidanzata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button