Serie A

Spezia, Semplici: “Verona? E’ la partita più importante dell’anno”

Leonardo Semplici, tecnico dello Spezia, ha parlato in conferenza stampa per presentare il match spareggio contro l’Hellas Verona per la permanenza in Serie A. Di seguito le sue parole, raccolte da TMW.

Spezia, le parole di Semplici in conferenza stampa per presentare il match salvezza contro l’Hellas Verona

Sulle condizioni della squadra: “Ci apprestiamo a disputare la partita più importante dell’anno, per noi e per il campionato visto che una partita decisiva non c’è mai stata. Ci apprestiamo a farla nel migliore dei modi, con massima fiducia, con rispetto, ma sono convinto che la squadra disputerà una grande prestazione e porterà casa il risultato. Il percorso fatto ha dimostrato che siamo all’altezza dell’incontro e abbiamo possibilità di farla oggi. Per gli assenti c’è una pagina lunga ma dobbiamo concentrarci su chi c’è. In ogni partita fatta abbiamo dimostrato di fare grandi prestazioni. Chi entra è sempre pronto e da parte nostra c’è massima fiducia per i novanta minuti finali per cercare di portare a casa il risultato che meritiamo. L’abbiamo preparata bene con la giusta serenità. Le energie nervose questa settimana erano importanti saperle gestire. Con lo staff, abbiamo cercato di lasciare i ragazzi sereni per prepararli al meglio alla partita. Sotto questo aspetto sono consapevole che i ragazzi stanno bene e faranno di tutto per ottenere un risultato positivo”.

Come sostituire Gyasi e Amian: “Questa settimana abbiamo valutato le due situazioni con i moduli utilizzati nelle mie quindici partite. Vedremo quale sarà la scelta migliore per il modulo, che ci permetta di mettere in difficoltà l’avversario. Salva Ferrer è un ragazzo di grande professionalità, si è sempre dimostrato pronto e in lui, come in tutti, c’è massima fiducia”.

Sulle dichiarazioni di Ventura secondo cui il Verona è più entusiasta: “Per me non è così. Loro pensavano di essere salvi quando abbiamo perso con il Torino e così non è stato. Guardo in casa mia, non so se siamo più forti o meno ma in questi novanta minuti il valore si azzera, quindi starà all’aspetto motivazionale e organizzativo far sì che riusciamo a tirar fuori le nostre qualità e magari fare nostra la partita. Le considerazioni altrui non mi toccano, penso alla mia squadra e andiamo avanti per la nostra strada sapendo cosa ci giochiamo“.

Su come contrastare le fasce del Verona: “Abbiamo diversi giocatori che possono occupare il ruolo di Amian, uno è Salva Ferrer, poi ci sono centrocampisti ma non voglio svelare la formazione. Valuteremo bene, questa settimana è stata particolare anche per questo aspetto. A Lecce non c’era Amian e ha giocato Gyasi, ora non c’è nemmeno Gyasi”.

Sulla partita di domenica: “Questa partita azzera i valori e quelle che sono state le partite del campionato. È una partita che si giocherà sugli episodi, dovremo avere massima concentrazione e attenzione, con la consapevolezza che possiamo fare nostra la partita. Sarà l’aspetto della concentrazione che dovremo avere per novanta minuti ad essere importante per far sì che i ragazzi facciano le cose giuste. Anche nella formazione iniziale ci sono tanti aspetti a cui pensare, sia nei novanta minuti sia nella possibilità dei rigori”.

Sui possibili rigori: “Non l’abbiamo fatto solo questa settimana, ma lo facciamo sempre. Nell’arco delle quindici partite che ho fatto abbiamo provato 2-3 rigoristi, ora abbiamo provato tutti. In allenamento è una cosa, poi in partita dipende dal coraggio, da come si sta, da che succede. Ma non ci voglio pensare, dovrà essere una grande battaglia per provare a vincere”.

Cosa chiede ai calciatori: “Domenica ci sarà da tirare fuori tutte le energie positive per metterle in campo e fare una prestazione eccellente e storica”.

Sui tifosi: “Merito anche della società che ha fatto di tutto per farci giocare a Reggio Emilia e permettere ai nostri tifosi di seguirci. Starà a noi dargli quella soddisfazione che loro meritano e che noi vogliamo ottenere per far felici tutti, da loro alla società e le famiglie”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio