Serie A

Roma, Di Francesco: “Kolarov e Santon a disposizione, Schick giocherà dal 1′”

Le dichiarazioni dell’allenatore giallorosso

Alla vigilia della sfida di campionato contro l’Udinese, il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco ha parlato in conferenza stampa: “Alcuni giocatori li ho ritrovati oggi, ieri abbiamo fatto qualcosina ma devo dire che tranne coloro alle prese con lunghi infortuni, stanno abbastanza bene”.

Kolarov sta bene e Santon oggi si è allenato con la squadra ed è a disposizione. Su De Rossi e Perotti non si sono allungati i tempi di recupero. In passato siamo stati un po’ frettolosi in alcuni casi, è successo anche con Pastore e con lo stesso Perotti”.

Proveremo a riportare dentro Perotti dopo il Real Madrid se ci sarà la giusta continuità negli allenamenti e a seguire De Rossi prima o dopo Cagliari. Schick? Domani lui partirà dall’inizio. Ha dato risposte importanti prima di tutto con la Roma e poi con la sua Nazionale”.

Karsdorp si è allenato molto bene, ma è stato fermo per un mese, ha fatto solo questa settimana di lavoro. Sono contento di come sta crescendo e di come è rientrato in gruppo. Manolas? Non lo convoco, la speranza è quella di recuperarlo per il Real Madrid“.

Troveremo certamente una squadra agguerrita, ma devo dire che vedendo anche le loro ultime due o tre prestazioni stanno benne ed hanno fisicità. Conosco il loro allenatore, ho affrontato Davide diverse volte ed è molto attento ai particolari. Preparerà la partita in modo da toglierci le giocate e gli spazi”.

Adesso tutti nell’ambiente stanno pensando al Real Madrid, io invece credo che la partita più importante sia questa con l’Udinese. I ragazzi devono capire che questa gara va affrontata nel modo giusto. Dobbiamo approcciare bene una gara che sarà dura dal punto di vista fisico”.

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button