Serie A

Chievo e Parma, la Serie A potrebbe essere a forte rischio

Palla al tribunale federale

Motivi diversi ma stesso destino. Si potrebbero accomunare così Chievo Verona Parma che, come riporta Ansa, a causa di illeciti potrebbero rischiare la Serie A.

Plusvalenze fittizie

Il Chievo Verona è accusato di aver generato 25 milioni di plusvalenze fittizie con il Cesena scambiandosi all’incirca 30 giocatori. Le due società avranno il processo il 17 luglio ed è da vedere se la richiesta della procura della FIGC verranno accolte e se quindi verranno dati dei punti di penalità in riferimento allo scorso campionato. Fino ad adesso i gialloblu si sono dimostrati comunque tranquilli e fiduciosi per la sentenza dichiarando di non avere nulla da nascondere o temere.

Messaggi da illecito

Per il Parma appena promosso in Serie A la situazione è differente. Ad essere accusato è l’attaccante Emanuele Calaiò che avrebbe mandato dei messaggi ad alcuni membri dello Spezia prima dell’incontro. Considerato illecito sportivo, la procura parla di atti volti a modificare lo svolgimento della gara tra le due squadre coinvolgendo Filippo De Col Claudio Terzi dello Spezia Calcio, tramite messaggi mandati con Whatsapp.

 

Ora le squadre potrebbero rischiare la Serie A in caso verranno applicate delle penalità allo scorso campionato. La sentenza spetta comunque al Tribunale Federale che valuterà i capi d’accusa per poi decidere il da farsi.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio