Scommesse

Che cos’è la certificazione AAMS

Sempre più spesso si parla di casinò e bookmakers non AAMS, un tabù fino a qualche anno addietro. Cerchiamo di capire di cosa si tratta e se c'è da fidarsi

L’acronimo AAMS sta per amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, ovvero un ente preposto al controllo del gioco pubblico. Per molti anni la licenza AAMS ha tenuto banco in migliaia di casinò online che dovevano obbligatoriamente detenerla per operare sul suolo italiano. Oggi questa certificazione è conosciuta con il nome di ADM, in virtù dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il suo compito è imporre delle regole ferree da rispettare, con il proposito di tutelare l’utente e imporre una tassazione al gioco. Il casinò che desidera operare in Italia dovrà obbligatoriamente esibirla per essere legale ma questo significa necessariamente che casinò e bookmakers Non AAMS siano illegali? In realtà, no.

I bookmakers non AAMS

L’ottenimento di una licenza ADM comporta delle spese ingenti e l’adeguamento a una tassazione tra le più alte in Europa. Se a tutto questo uniamo anche una burocrazia lenta, è comprensibile che alcune piattaforme decidano di non rinnovare la licenza e preferire altre tipologie come quella di Malta, la Curacao, ecc. Non esiste, infatti, solo la ADM ma un gran numero a scelta dei portali. Ovviamente chi ha una licenza estera non può operare direttamente in Italia ma può essere raggiunto dai giocatori d’azzardo italiani direttamente con un click, questo è concesso a patto che gli utenti dichiarino le vincite estere per essere in regola con il Fisco nostrano.

Le differenze con i bookmakers AAMS

Una delle caratteristiche più apprezzate dai giocatori è che i siti non AAMS sono meno vincolanti e rigidi, questo perché non rispondo alle regole imposte dall’ente italiano. Ciò si traduce con scommesse più basse o più alte rispetto a quanto si è abituati, una tassazione più lieve che consente di vincere importi più interessanti. La stessa iscrizione al sito è differente: mentre sui portali italiani è obbligatorio ottemperare a una serie di passaggi più o meno lunghi, con i siti non AAMS bastano un paio di minuti. Il processo è talmente intuitivo e snello che anche un neofita può capire come farlo, non c’è nemmeno bisogno di inviare i documenti identificativi ma basta un nome, un cognome, una mail e un numero cellulare. L’ultimo fattore da tenere in considerazione è la presenza dei bonus senza deposito. Anche in Italia esistono ma sono meno comuni e non con importi così alti. Chi ne beneficia è sempre il bettor che, alla fine, è quello che guadagna di più.

Come scegliere il bookmaker

Una delle scelte più importanti riguarda il bookmaker scelto. In linea generale, valgono le stesse regole dei siti AAMS. Il primo step da compiere è la ricerca delle licenze detenute, anche se non avrà quella italiana dovrà comunque averne altre e ciò è una garanza di tutela dei dati e trasparenza. Aiutarsi con siti comparatori è utile per leggere le recensioni e capire come sono strutturati i portali. Ognuno ha infatti dei punti di forza che possono spingere un utente a preferirlo rispetto a un altro. Parliamo di bonus di benvenuto, differenziazione dei giochi proposti, grafica HD, pacchetti VIP e tutta una serie di vantaggi dedicati all’utente. In merito alla sicurezza, niente paura di frodi in quanto i bookmakers non AAMS devono comunque sottostare ai controlli e alle regole delle licenze estere, inoltre non gioverebbe alla reputazione utilizzare un sistema truffaldino. Non dimentichiamo che molti siti hanno alle spalle anni di esperienza nel settore e sono considerati dei punti di riferimento.

Perché scegliere un bookmaker non AAMS

Ormai tutti si sono avventurati in questo mondo nuovo che utilizza gli stessi sistemi di pagamento e accredito noti e riconosciuti, con quotazioni bancate più alte e con una grande scelta di eventi sportivi. Non solo sono più numerosi ma trattano anche di discipline di nicchia che sono sconosciute ai più.  A livello strutturale, entrambi i bookmakers non hanno differenze in quanto sarà possibile reperire gli stessi giochi e le medesime modalità di scommessa. E in caso di vincita il pagamento è pressoché istantaneo, senza bisogno di aspettare un certo numero di giorni lavorativi come capita con i siti di scommessa italiani. Insomma, chi opta per questa tipologia di bookmaker è alla ricerca di un sistema nuovo: più flessibile, più moderno e a misura d’uomo. Lontano dai tecnicismi e dai tempi burocratici, tutto confluisce in un’esperienza finale migliorata in cui il fine ultimo è il godersi ogni attimo della scommessa: dai pronostici ai risultati in diretta.

Articoli correlati

Back to top button