Champions League

Champions League: Shakhtar-Inter 0-0, secondo pareggio per Conte

Per la seconda giornata di Champions League scendono in campo all’Olimpiyskyi di Kiev Shakhtar Donetsk ed Inter. Partita subito chiave per gli uomini di Antonio Conte che, dopo il pareggio nella prima giornata contro il Borussia Monchengladbach, vogliono i tre punti prima della doppia sfida contro il Real Madrid.

Sulle fasce tornano dal primo minuto Hakimi e soprattutto Young, out nelle ultime uscite a causa della positività al Covid. Barella agirà dietro Lukaku e Lautaro Martinez.

Di fronte ai nerazzurri lo Shakhtar, in testa al girone dopo l’impresa contro il Real Madrid: 3-2 in spagna per gli ucraini. Le due squadre si sono affrontate solo pochi mesi fa in semifinale di Europa League: netto 5-0 per l’Inter.

Arbitro: Georgi Kabakov (Bulgaria). Assistenti arbitrali: Martin Margaritov – Diyan Valkov. Quarto ufficiale: Volen Chinkov. Arbitro VAR: Felix Zwayer (Germania). Assistente VAR: Marco Achmuller (Germania

Shakhtar Donetsk-Inter: la cronaca

Al 9′ Young mette dentro al volo sul secondo palo ma allontana la difesa ucraina. Al 15′ ancora Inter: cross debole di D’Ambrosio per Lautaro che stacca bene ma non riesce a dare potenza. Blocca Trubin.

Passano solo un minuto e Lukaku si libera di fisico e calcia. Trubin chiude bene lo specchio della porta. Il belga scarica per l’ex Cagliari Barella che calcia dal limite ma la traversa gli nega la gioia del gol.

Al 18′ Hakimi di prima per Barella che entra in area, sterza con il tacco su Khocholava e calcia. Trobin respinge, ma è tutto fermo per fuorigioco.

Tre minuti dopo ancora Inter con Hakimi che punta Kornienko e calcia: deviazione e corner. Al 22′ Lukaku anticipa anche D’Ambrosio e manda sul fondo di nulla.

Altra occasione per la squadra di Conte: Lautaro con il petto supera Trubin ma si defila troppo. Bravo Bondar a non concedere spazio: conclusione sul fondo.

Al 25′ si va vedere lo Shakhtar: conclusione di mancino di Maycon, pallone ampiamente sul fondo. Si fa rivedere l’Inter con Young, che con un tunnel salta l’avversario ma mette un cross a metà strada tra Barella e Lukaku: il belga prova a impattare ma si salva lo Shakhtar.

Al 29′ D’Ambrosio prova ad arrivare in spaccata sul cross di Young ma la traiettoria è troppo alta: pallone sul fondo.

Ancora gli ospiti: perfetta chiusura di Bondar ad anticipare Lukaku, lanciato sul filo del fuorigioco da Barella. Al 36′ Handanovic blocca su Marcos Antonio: conclusione mancina dalla trequarti, nessun problema per il portiere sloveno.

Al 38′ buona azione dell’Inter con palla di D’Ambrosio in area allontanata da Dodo, ma c’è fuorigioco dell’ex Torino. Ancora Bondar protagonista: chiudere con il corpo su palla in profondità per Lautaro.

Al 42′  Lukaku calcia sul palo di Trubin, che vola e devia il pallone sulla traversa. Ancora occasione per Young, che parte piano e viene chiuso da Dodo. Dopo due minuti di recupero finisce il primo tempo a Kiev: SHAKHTAR DONETSK-INTER 0-0.

Shakhtar Donetsk-Inter: secondo tempo

Ripresa che comincia sotto il segno degli ospiti: conclusione di Brozovic che calcia dal limite ma Trubin respinga. Lautaro da due passi manda sul fondo.

Ancora Inter protagonista: stacco del cileno Vidal indisturbato su corner, ma brutto impatto. Pallone alto sopra la traversa.

Al 58′ Hakimi arriva sul fondo ma crossa male: allontana Bondar. Ci prova ancora Lautaro che però cerca un dribbling difficile: si salva ancora lo Shakhtar.

Tre minuti dopo gran palla di Barella per Hakimi, che rientra sul sinistro ma sbaglia il cross sul secondo palo.

Al 72′ cambio nell’Inter: dentro Perisic, fuori Lautaro Martinez. Cinque minuti dopo Hakimi fa la sponda per il belga Lukaku, che fa rimbalzare il pallone e al momento di calciare finisce giù dopo il contatto con Bondar.

Ancora cambi nell’Inter: Eriksen per Vidal e Darmian per D’Ambrosio. Al 84′ erroraccio di Young: palla indietro cortissima, Teté recupera ma al posto di calciare mette la sfera in area. Sfera alla fine allontanata.

Problemi per Young: dentro Pinamonti e Perisic esterno. Due minuti dopo Lukaku riceve palla ma il passaggio per Hakimi è sbagliato: palla sul fondo. Dopo tre minuti di recupero finisce il match a Kiev: SHAKHTAR DONETSK-INTER 0-0.

Shakhtar Donetsk-Inter: il tabellino

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Trubin; Dodò, Khocholava (63′ Matvijenko), Bondar, Kornienko; Maycon, Marcos Antonio; Tete, Marlos, Solomon; Dentinho (13′ Taison). A disposizione: Pyatov, Shevchenko, Vitao, Matvienko, Bolbat, Cipriano, Stepanenko, Sudakov, Alan Patrick, Vakula, Vyunnyk. Allenatore: Castro.

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio (80′ Darmian), De Vrij, Bastoni; Hakimi, Brozovic, Vidal (80′ Eriksen), Young; Barella; Lukaku, Lautaro Martinez (71′ Perisic). A disposizione: Padelli, Stankovic, Ranocchia, Kolarov, Moretti, Nainggolan, Squizzato, Pinamonti, Bonfanti. Allenatore: Conte.

ARBITRO: Kabakov

 

Articoli correlati

Back to top button