Serie A

Serie A, Cagliari-Atalanta 0-1: ai nerazzurri basta un rigore di Muriel

L’Atalanta è davvero inarrestabile e vince anche alla Sardegna Arena contro il Cagliari, la decide il rigore di Luis Muriel, che colpisce anche un palo. I nerazzurri ipotecano sempre più il quarto posto e adesso possono sognare anche il terzo, visto che si trovano in questo momento a -1 dall’Inter.

La cronaca di Cagliari-Atalanta

Primo tempo

Ci prova subito con un calcio di punizione da posizione defilata l‘Atalanta, Cragno però si fa trovare pronto senza troppi problemi sul primo palo. Grande parata ancora del portiere rossoblù su una punizione di Malinovsky, ci riprova sulla respinta Castagne, ma Cragno respinge di nuovo. Super gol di Simeone all’11′ minuto, con l’argentino che trova un destro a giro da fuori, conclusione imprendibile per Handanovic. Rete tuttavia annullata poco dopo dal Var per un fallo di mano dell’attaccante nell’azione del gol. Grandissima occasione per i nerazzurri con Pasalic, il centrocampista colpisce bene di testa, ma il pallone termina di pochissimo a lato. Palo clamoroso dell’Atalanta al 22′ minuto, con un ottima conclusione con il mancino di Muriel. Il Cagliari risponde immediatamente in contropiede con Simeone, l’argentino in diagonale con il sinistro non centra di pochissimo la porta. Rigore per l’Atalanta al 25′ minuto, con il giovane Carboni espulso per una spinta da dietro su Malinovsky. Muriel spiazza bene con il destro il portiere e trova la rete del vantaggio. Al passo dal raddoppio ancora Muriel, con la sua conclusione in area di rigore che termina alta sulla traversa. Ottima conclusione da fuori di Likogiannis con il mancino, pallone che termina a lato. Chance colossale per l’Atalanta con Palomino, l’argentino prolunga un pallone a centro area con l’esterno sinistro e sfiora il gol del raddoppio. Termina dopo un minuto di recupero il match, con l’Atalanta in vantaggio di una rete e di un uomo alla Sardegna Arena.

Secondo tempo

Riparte forte l’Atalanta e colpisce un palo con Hateboer, l’olandese che colpisce bene di testa sul secondo palo e arriva poi il salvataggio sulla linea dei rossoblù. Ottima chance da fuori per Malinovsky con la punta del piede destro, raccoglie senza problemi Cragno. Un secondo tempo non molto spettacolare, con le due squadre che tentano un paio di conclusioni dalla distanza, ma tuttavia piuttosto velleitarie. Buona chance in contropiede dei sardi, con Nainggolan che trova un ottima palla per Joao Pedro, il brasiliano viene però chiuso da posizione defilata. Sfiora il raddoppio l’Atalanta con Caldara, il centrale si inserisce bene di testa sul secondo palo, ma la sua conclusione termina sopra la traversa. Cragno miracoloso su Ilicic, lo sloveno che aveva calciato di potenza a centro area ma nulla da fare per lui. Ci riprova poco dopo di piattone il numero 72, ancora tutto semplice però per il portiere. Grandissima occasione per il Cagliari con Nandez, l’uruguayano trova un bel dribbling a rientrare e una conclusione con l’esterno, il pallone viene ribattuto in angolo. Termina dopo 3 minuti di recupero il match, l’Atalanta vince 1-0.

Il tabellino di Cagliari-Atalanta 0-1

CAGLIARI (3-4-1-2): Cragno; Pisacane (75′ Klavan), Carboni, Walukiewicz; Nandez, Ionita (66′ Faragò), Rog, Lykogiannis (66′ Mattiello); Nainggolan (66′ Birsa); Joao Pedro, Simeone (75′ Ragatzu). A disposizione: Ciocci, Rafael, Boccia, Cigarini, Ladinetti, Gagliano, Paloschi. Allenatore: Zenga.

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello; Caldara, Palomino, Sutalo (83′ Toloi); Hateboer (73′ Gosens), De Roon, Tameze, Castagne; Pasalic (60′ Ilicic); Malinovski (60′ Gomez), Muriel (60′ Ilicic). A disposizione: Gollini, Rossi, Bellanova, Czyborra, Djimsiti, Colley, Freuler. Allenatore: Gasperini.

Arbitro: La Penna di Roma
Ammoniti: Carboni (C), Pisacane (C), Palomino (A), Nandez (C), Hateboer (C)
Espulsi: Carboni (C)
Marcatori: 26′ rig. Muriel (A)

Articoli correlati

Back to top button