Calcio estero

Bundesliga, i risultati: ok Borussia Dortmund, Bayern Monaco e Lipsia

Pronostici rispettati nei risultati della giornata di Bundesliga. Il Borussia Dortmund batte il Wolfsburg e tiene il passo del Bayern Monaco che travolge l‘Eintracht con cinque goals.

Il Lipsia è straripante sul campo del Magonza mentre la doppietta di Havertz e il gol di Bender valgono il 3-1 del Leverkusen a Monchengladbach

Il Werder Brema sbanca Friburgo 1-0 con Bittencourt e l’Augsburg domina in casa Schalke. Pari tra Paderborn e Hoffenheim e tra Colonia e Fortuna Dusseldorf.

Bundesliga: i risultati, ok Dortmund, Bayern e Lipsia

BAYERN MONACO-EINTRACHT FRANCOFORTE 5-2

Nel primo tempo l’Eintracht non scende in campo. Ne approfitta Goretzka, che apre il piatto e supera Trapp. I padroni di casa sfiorano più volte il gol, gli ospiti provano ad abbozzare una reazione ma non impensieriscono Neuer.

A quattro minuti dal termine della prima frazione Muller riesce in qualche modo a deviare un pallone in area: 2-0 e Bayern in totale controllo della sfida.

Nella ripresa succede praticamente di tutto: Lewandowski mette il sigillo su assist di Coman, ma poi i bavaresi decidono di complicarsi la vita: Hinteregger, nel giro di tre minuti, riapre praticamente la sfida.

Passano soltanto sei minuti e il Bayern torna subito avanti di due gol: Fernandes commette un erroraccio in disimpegna e regala a Davies il pallone del 4-2. Al 74′ Hinteregger diventa protagonista anche in negativo: 5-2 per il Bayern e partita chiusa.

WOLFSBURG-BORUSSIA DORTMUND 0-2

Il Dortmund tiene la seconda posizione in classifica e ora attende il Bayern Monaco per uno scontro diretto al vertice del campionato tedesco. La prima conclusione arriva con un tentativo da parte di Hazard, che tira a giro col sinistro: palla alta sopra la traversa.

Pericolo  invece per Burki che guarda la palla uscire sul tentativo di testa di Weghorst. La difesa dei padroni di casa sembra reggere bene, ma è costretta a cedere al 32’. Grande azione sulla destra dei gialloneri: filtrante di Brandt per Hakimi che serve Hazard sul fondo, cross basso su cui Haaland. C’è però Guerreiro che deve solo completare il tap-in.

Ancora sofferenza per i Lupi allo scadere del primo tempo: Brandt serve Hakimi sulla destra, palla dentro per Hazard il cui tiro termina fuori. A inizio ripresa il Wolfsburg va vicinissimo al pareggio quando Weghorst serve Steffen che tutto solo si divora l’1-1 scheggiando la traversa a Burki battuto.

Brooks non trova la porta di un metro dopo un gran tiro al volo da fuori area facendo soffrire il Dortmund. Che però chiude i conti a 12’ dalla fine: contropiede innescato da Sancho che allarga per Hakimi, il cui diagonale s’infila nell’angolino basso.

MAINZ-LIPSIA 0-5

Il Mainz crolla ancora malamente di fronte al Lipsia, che con questo successo torna al terzo posto, superando Borussia Mönchengladbach e Bayer Leverkusen. Timo Werner apre la passeggiata domenicale con un piatto destro su invito a nozze di Lainer (11′). Il Lipsia sulla destra sfonda come e quando vuole e già al 23′ Sabitzer scodella il cross del 2-0, realizzato da una zuccata di capitan Poulsen con la complicità del portiere Müller.

Fioccano le occasioni per gli ospiti, Werner e Poulsen sfiorano la doppietta personale già prima della mezz’ora. Ma è solo questione di tempo prima del 3-0 di Sabitzer, che al 36′ avvia un contropiede e manda la palla all’incrocio su suggerimento di Poulsen, dopo che Nkunku si era fatto respingere un tap-in praticamente sulla linea di porta.

In apertura di ripresa (48′) al Lipsia basta un semplice triangolo per affondare la lama nel burro, Kampl serve Werner che segna a porta vuota. Dopo due facili occasioni sciupate, Werner realizza in scioltezza il tris personale (75′) che lo porta a 24 centri in Bundesliga e a -3 da Lewandowski.

BORUSSIA MONCHENGLADBACH-BAYER LEVERKUSEN 1-3

Dopo un tentativo iniziale da parte di Demirbay, il cui sinistro ravvicinato viene parato a terra da Sommer, gli ospiti passano in vantaggio al 7’. Palla persa da Strobl a centrocampo, imbucata di Bellarabi per Havertz che scatta sul filo del fuorigioco e insacca.

Allo scadere del primo tempo il Leverkusen spreca una clamorosa occasione per lo 0-2, il mancino di Havertz viene deviato sulla traversa da Sommer, c’è Demirbay a porta vuota ma trova il salvataggio provvidenziale di Elvedi. Al 51’ Plea manda in porta Thuram con un gran lancio e la stoccata di prima intenzione del numero 10 non dà scampo a Hradecky.

Bellarabi incrocia col destro e sfiora il palo, ma l’arbitro assegna il rigore agli ospiti per il fallo di Elvedi proprio sul centrocampista. Sommer intuisce l’angolo deciso da Havertz dal dischetto, ma non basta. Demirbay sbaglia un altro gol abbastanza facile ma ci pensa Bender ad assicurare, di testa, il sorpasso in classifica al terzo posto.

Scivolone pesante dello Schalke, Friburgo beffato, pari a Paderborn e Colonia

SCHALKE 04-AUGSBURG 0-3

I Königsblauen ci provano in apertura con Gregoritsch ma già al 6′ vanno sotto: cortesia della perfetta punizione battuta da Lowen. Ci si attenderebbe una reazione veemente dello Schalke, che però non arriva: solo al 28′ Matondo si presenta davanti al portiere Luthe ma fallisce clamorosamente.

Nella ripresa Niederlechner cerca il raddoppio ma non sorprende Schubert, attento anche sulla botta di Richter. Al 63′ finalmente Caligiuri va al tiro, ma nemmeno inquadra lo specchio della porta. Al 76′ l’Augsburg raddoppia: l’appena entrato Bazee entra in area, dribbla Sané e scarica il pallone in rete.

Al 91′ è Mercan ad addormentarsi sul pallone, consegnandolo di fatto a Cordova che deve solo correre verso Schubert e dribblarlo per il gol del tris.

FRIBURGO-WERDER BREMA 0-1

Sono tre punti d’oro per il Werder Brema a Friburgo che può ancora rimanere in corsa per la salvezza. Al 5’ una punizione di Grifo dalla distanza viene respinta con sicurezza dal portiere Pavlenka. Sul fronte opposto una conclusione centrale di Klassen non impensierisce Schwolow.

Il Friburgo sfiora il vantaggio con un destro di Sallai che va vicino al palo ma è il Werder Brema ad andare sull’1-0. Al 19’ cambio gioco di Klassen che regala un cioccolatino a Bittencourt e destro a incrociare nell’angolino basso. Un tiro forte di Hofler al 62’ vede la bella respinta in tuffo di Pavlenka.

I padroni di casa troverebbero anche il meritato 1-1 al 90’ ma il Var annulla per fuorigioco la zampata vincente di Gulde.

COLONIA-FORTUNA DUSSELDORF 2-2

Il Colonia di Gisdol riesce a riacciuffare per i capelli un derby del Reno che al minuto 88, sul risultato di 0-2. Da una palla recuperata arriva il gol del vantaggio del Fortuna al 41’: Katterbach prova a liberare il pallone dalla zona difensiva, Bodzek intercetta e passa a Skrzybski, bravo a servire in profondità Karaman. Il tiro del nazionale turco viene deviato in modo decisivo da Leistner e supera Horn per lo 0-1.

Occasione buona per il pareggio al 57’: al termine di una convulsa azione in area Uth subisce fallo da rigore da Bodzek. È lo stesso a incaricarsi della battuta, ma Kastenmeier lo ipnotizza e respinge. Passano solo quattro minuti e Skrzybski sfrutta una difesa sbilanciata per servire al limite dell’area Thommy. Il tiro dell’esterno del Fortuna è potente e preciso, e soprattutto vale il 2-0.

Nel finale l’assalto del Colonia pare sterile e sconclusionato, ma all’89’ un gran cross di Drexler trova pronto Modeste, che riapre la partita con un colpo di testa perfetto. I padroni di casa sono galvanizzati, il Fortuna ha finito la benzina e al 91’ arriva la rete dell’insperato pareggio: stavolta è Cordoba ad anticipare i difensori avversari e depositare in rete, ancora di testa.

PADERBORN-HOFFENHEIM 1-1

Al 4’, su un pallone perso da Schonlau, dribbling e traversone di Kaderabek che trova il piattone destro vincente di Skov. Al 9’, però, un clamoroso errore di Bicakcic regala l’immediato pareggio a Srbeny con un bel destro a giro da lontano. Al 20’ Collins salva sulla linea il pallonetto di Skov sull’uscita disperata di Zingerle.

Giovanni De Luca

Giovanni De Luca è nato il 13 agosto 1986, vive a Celle di Bulgheria (SA) e le sue principali passioni sono: il giornalismo, la storia locale, la scrittura e la musica.

Articoli correlati

Back to top button