Calcio estero

Bundesliga, i risultati: Bayern Monaco di forza, ok Dortmund, beffa Lipsia

Nei risultati dell’odierna giornata di Bundesliga il Bayern Monaco fa 4-2 in trasferta contro il Bayer Leverkusen. A fatica il Borussia Dortmund, che resta a -7 battendo l’Hertha Berlino.

Rallenta il Lipsia con il Paderborn mentre il ‘Gladbach cade a Friburgo. Il Dusseldorf trova il 2-2 contro l’Hoffenheim, EintrachtMainz 0-2. Pari ad Augsburg e Berlino mentre il Wolfsburg passa a Brema.

Bundesliga: risultati, Bayern Monaco e Borussia Dortmund a braccetto, stop Lipsia

BAYER LEVERKUSEN-MONACO 2-4

Al 10’ Alario porta avanti le Aspirine: buco della difesa dei bavaresi, l’argentino stoppa un bel pallone e tutto solo batte Neuer. Bayern subito all’attacco: Lewandowski, solo davanti a portiere, non controlla, ma per sua fortuna c’è Coman dietro che gli rimette un passaggio morbido sulla testa, ma Hradecky salva sulla linea.

I  bavaresi trovano il meritato 1-1 al 27’: strepitosa verticalizzazione di Goretzka  per Coman che mette la palla in rete con l’interno destro. Il Bayern completa la rimonta al 42’ con Goretzka, che si porta la palla sul sinistro e calcia dal limite dell’area: Hradecky non ci arriva.

Gnabry spreca  incredibilmente il 3-1 tutto solo davanti a Hradecky, ma si riscatta allo scadere del primo tempo con un delizioso pallonetto, imbeccato da Kimmich.

Secondo tempo completamente in mano ai campioni di Germania, che chiudono definitivamente i conti con un’incornata di Lewandowski nell’angolino sul solito assist di Muller. La rete finale di Wirtz è assolutamente ininfluente.

BORUSSIA DORTMUND-HERTHA BERLINO 1-0

Il primo a rendersi pericoloso è Hakimi, che scappa sulla fascia destra ma è impreciso nella conclusione. Solo al 21′ trema veramente l’Hertha, ma Hazard spreca tutto tirando a lato. Anche Brandt è Sancho mancano lo specchio della porta, mentre Witsel viene murato.

Gli ospiti invece impegnano Burki in una singola occasione, pochi secondi dopo la mezz’ora: ci prova Darida da fuori area, il portiere del Borussia c’è.

Anche la ripresa presenta un Dortmund che fa la partita, ma non sembra andare fino in fondo. In particolare è Sancho a mancare il gol del vantaggio. Il Borussia rischia anche la beffa quando Esswein per poco non sfrutta una ripartenza spedendo di un soffio largo un gran pallone destinato al sette.

Il primo vero grande rischio del match scuote in qualche modo gli uomini di Favre, che finalmente trovano il gol decisivo: lo realizza al 58′ Emre Can, che sfrutta la sponda di testa di Brandt e trova il piatto rasoterra che vale i tre punti.

LIPSIA-PADERBORN 1-1

Dopo i primi 27 minuti complicati per i padroni di casa, ecco il gol di Schick, al termine di una bell’azione in quattro tocchi: Kampl per Nkunku, a sua volta per Werner, che dalla sinistra regala un cioccolatino all’ex romanista. Al 43’ il Lipsia rimane in dieci uomini per l’espulsione per doppio giallo di Upamecano.

Al 60’ Dani Olmo incrocia molto bene da fuori area ma è altrettanto bravissimo Zingerle a neutralizzare la conclusione. Al 67’ Werner spreca il 2-0 a porta pressoché vuota a seguito di un errore ingenuo da parte di Collins. Dall’altra parte Antwi-Adjej sfiora il palo al 70’ e, a 5 minuti dalla fine, lo stesso centrocampista ghanese mette nuovamente paura alla difesa del Lipsia con un destro strozzato.

Al 90’ Werner scheggia la traversa in contropiede e, due minuti più tardi, ecco il meritato 1-1 del Paderborn: dopo un tiro di Ritter, parato in qualche modo da Gulacsi, Strohdiek insacca in rete da pochissimi passi.

FRIBURGO-BORUSSIA MONCHENGLADBACH 1-0

Friburgo che va in apprensione già al quarto d’ora: Stindl imbecca Plea, il tiro di quest’ultimo è respinto con i piedi da Schwolow, che poi si ripete sullo stesso Stindl. In precedenza l’estremo difensore aveva ribattuto un tentativo da 30 metri del gioiellino Neuhaus, sempre con il piede caldo. Al 26′ un gol di Herrmann praticamente fatto (la porta è vuota) viene annullato per fuorigioco.

Il Friburgo si sveglia nel finale della prima frazione: Sommer è attento su un destro potente di Holer. Al 58′ Bensebaini sbaglia il fuorigioco e su una punizione dell’azzurro Grifo il neo-entrato Petersen punisce gli errori del Mönchengladbach con il colpo di testa decisivo. La punta va così in doppia cifra in campionato e infligge un duro colpo ai sogni-Champions dei renani.

Pari Hoffenheim, Colonia e Schalke, Mainz e Wolfsburg ok

FORTUNA DUSSELDORF-HOFFENHEIM 2-2

Al 5’ padroni di casa già in vantaggio: cross morbido di Stoger dalla destra e colpo di testa vincente di Hennings. Al 16’ arriva il pareggio ospite: dopo il tentativo di Posch, parato da Kastenmeier, il più lesto di tutti ad arrivare sul pallone è Dabbur, che segna l’1-1.

L’Hoffenheim spreca il 2-1 a inizio ripresa, quando Skov manda alto da ottima posizione. Al 61’, ecco comunque il vantaggio ospite: traversone di Skov dalla sinistra e piattone destro di Zuber dal limite, indirizzato nell’angolino basso. Hennings non trova di poco il 2-2 al 70’, ma non sbaglia sei minuti dopo su rigore.

EINTRACHT FRANCOFORTE-MAINZ 0-2

Il sinistro di Kostic al 18’ non inquadra lo specchio della porta. Sul fronte opposto, alla mezz’ora, Quaison si divora un gol ormai fatto tutto solo davanti a Trapp. Un diagonale di Kostic sfiora il palo alla sinistra del portiere Muller. Oztunali serve perfettamente Awoniyi, che però sbaglia tutto solo davanti all’estremo difensore avversario. Al 43’, però, un perentorio stacco di testa da parte di Niakhate porta in vantaggio il Mainz.

Al 77’ Kunde Malong vola in contropiede e deposita col piatto destro il gol che chiude definitivamente i conti.

WERDER BREMA-WOLFSBURG 0-1

Il primo brivido del match è targato Brekalo, ma il croato del Wolfsburg non è preciso. Qualche secondo dopo, invece, è Pavlenka a ipnotizzare Weghorst. Il Werder cresce e Sargent costruisce l’azione più nitida del primo tempo, quindi Osako esalta i riflessi di Casteels.

Nel secondo tempo un colpo di testa fiacco di Weghorst e uno fuori misura di Mehmedi. Dall’altra parte è sempre Sargent a mettere in apprensione il Wolfsburg, con Pongracic costretto a fermarlo con le cattive. Quindi è Klaassen ad essere murato sul più bello. Il finale è tutto a favore degli ospiti, che prima trovano la traversacon il siluro di Schlager, quindi trovano il gol vittoria all’82’: merito di Weghorst, che sfrutta con un gran colpo di testa il cross di Klaus.

UNION BERLINO-SCHALKE 04 1-1

Il primo tempo è dominato dall’Union, che passa al secondo tentativo: contropiede letale condotto da Ujah e finalizzato da un diagonale di Andrich, al primo centro in Bundesliga (10′). Bravo Nübel a tenere in piedi lo Schalke anche dopo lo svantaggio (buoni riflessi su Ujah, lasciato ancora libero in area).

I compagni ringraziano e trovano il pari al 28′ con un’iniziativa di Kenny che porta palla fino ai 25 metri e poi scaglia un fendente angolato imparabile per Gikiewicz. Succede poco nella ripresa ma al clima di pareggio, a tre minuti dal 90′, tenta di ribellarsi Schlotterbeck: il centrale dell’Union spara da zero metri addosso a Nübel, tuttavia bravo nel chiudere lo specchio all’avversario.

AUGSBURG-COLONIA 1-1

Il grande protagonista dei primi 45 minuti è il portierone ospite Horn. L’estremo difensore del Colonia, dopo due belle parate su Ruben Vargas nei primi minuti, rischia di fare la frittata al 26’, quando stende in uscita Sarenen-Bazee e regala un rigore agli avversari, ma è bravissimo ad intuire la conclusione dal dischetto di Niederlechner.

Dopo l’intervallo la lunga pressione della squadra in trasferta viene premiata all’86’: Ehizibue vola sulla fascia destra e serve un cross in area per Jakobs, che fa da sponda e trova il sinistro perfetto di Modeste. L’Augsburg trova il pareggio dopo appena due minuti: Framberger crossa dalla destra e trova Philipp Max che al volo supera Horn per l’1-1 finale.

 

Giovanni De Luca

Giovanni De Luca è nato il 13 agosto 1986, vive a Celle di Bulgheria (SA) e le sue principali passioni sono: il giornalismo, la storia locale, la scrittura e la musica.

Articoli correlati

Back to top button