Serie B

Brescia, Cellino: “La mia gestione è senza debiti. Io sono anti corruzione e furbizie”

Il presidente del Brescia Massimo Cellino è intervenuto a Tuttosport e lo ha fatto spiegando un pò il suo modello di gestione del club

Il presidente del Brescia Massimo Cellino è intervenuto a Tuttosport e lo ha fatto spiegando un pò il suo modello di gestione del club. Il patron dei lombardi che è tornato anche sulla cessione di Tonali al Milan, svelando alcuni retroscena inerenti questa trattativa.

Cellino sulla sua gestione del Brescia

“Nei nostri campionati vengono iscritte squadre che non hanno i parametri giusti, credono di fargli un favore e invece le mandano allo sfacelo. La mia gestione a Brescia è invece senza debiti. Io sono anti corruzione e furbizie. Per fare calcio ci vuole anche etica. Se due anni fa non fossi retrocesso, non avrei mai venduto Tonali al Milan. In Serie B non potevo farlo giocare. Il mio obiettivo resta comunque quello di produrmi i giocatori in casa e di farli giocare con la maglia del Brescia“.

Conclude sul settore giovanile del club

“Rondinelle in stile Athletic Bilbao? I giocatori sono le materie prime che vanno trovate in loco e trasformate in prodotto finito. Per questo noi curiamo al meglio i nostri ragazzi. Non abbiamo però una foresteria al contrario di tanti altri club e non ci interessa costruirla perché siamo probabilmente gli unici che hanno quasi tutti giocatori di Brescia o zone limitrofe”.

Articoli correlati

Back to top button