Serie A

Bologna, Mihajlovic: “Noi non possiamo cercare alibi”

Il mister del Bologna Mihajlovic è intervenuto alla vigilia della gara con la Lazio e lo ha fatto soffermandosi sul momento della sua squadra

Il mister del Bologna Mihajlovic è intervenuto alla vigilia della gara con la Lazio e lo ha fatto soffermandosi sul momento della sua squadra. I rossoblù che scenderanno in campo domani alle ore 12 e 30 ed avranno di fronte i biancocelesti orfani del loro centravanti Ciro Immobile.

Mihajlovic alla vigilia di Bologna-Lazio

Il ritiro, non è stata una punizione. Dovevamo ritrovare quella concentrazione che era mancata a Empoli. Per tutta la settimana ho parlato del fattore AIC (attenzione, intensità, concentrazione). Quando la squadra va in campo e manca uno di questi fattori succede ciò che è capitato a Empoli. Nella vita come nel calcio nulla accade per caso. Noi dobbiamo cercare di lavorare sui fattori che possiamo controllare noi, e che non dipendono dagli avversari, come questi tre. Poi può succedere di perdere comunque, ma con la consapevolezza di aver dato tutto“.

Conclude sugli alibi e sull’addio di Sabatini

Noi non possiamo cercare alibi sui fattori esterni a noi, come le assenze, i pali, gli errori arbitrali. Noi dobbiamo lavorare su ciò che possiamo controllare. E come si allena la condizione fisica, si allena anche la testa. Quindi abbiamo lavorato in questo senso. Sabatini? Avevo creato un ottimo rapporto di amicizia con Sabatini, era una persona importante per me dentro la società. Mi divertivo a stare con lui, parlavamo tanto di calcio e gli voglio bene”. 

Articoli correlati

Back to top button