Barcellona, esonerato Valverde: al suo posto arriva Quique Setién

Decisiva per l'allenatore la sconfitta in Supercoppa di Spagna contro l'Atletico Madrid. Al suo posto arriva Quique Setien

Fatale per l’ allenatore blaugrana Valverde la sconfitta in Supercoppa contro l’Atletico Madrid: la sua avventura si conclude dopo 2 anni e mezzo. Al suo posto arriva sulla panchina del Barcellona l’ex Betis Sivigllia, Quique Setién.

Barcellona, esonerato Valverde: al suo posto arriva Quique Setién

Era ormai nell’aria, ma ora è uffciale: Ernesto Valverde non è più l’allenatore del Barcellona: al suo posto arriva Quique Setién. Fatale per l’ex Valencia e Atletico Bilbao, l’eliminazione da parte dell’Atletico Madrid nella semifinale della Supercoppa di Spagna. La decisione è arrivata dopo il consiglio d’amministrazione dove il presidente Bartomeu, insieme agli altri dirigenti, ha scelto per l’allontanamento del tecnico blaugrana.

Nonostante in mattinata ci fosse stato anche un faccia a faccia tra il numero uno della società e Valverde, che aveva inoltre guidato gli allenamenti davanti agli occhi di Andres Iniesta, la sconfitta in Arabia Saudita, con una rimonta inattesa ed arrivata nel finale, è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

La situazione di Valverde, infatti, era sempre più in bilico  e nonostante i giocatori, tra cui Messi e Suarez, si siano esposti in sua difesa in varie occasioni, le loro parole non sono bastate a salvare la sua posizione. L’ultimo esonero del Barellona risale al 2003, quando ad essere allontanato fu l’allora allenatore olandese Louis Van Gaal.

Chi è Quique Setién, il nuovo allenatore del Barcellona

Contratto di due anni e mezzo per l’ex allenatore del Betis Siviglia. Ha militato come centrocampistatra anche nell’Atletico Madrid e nel Levante. Da allenatore del Betis, ha affrontato il Milan di Gattuso in Europa League, battendolo a San Siro per 2 a 1 e pareggiando in Spagna 1 a 1. Nel Betis ha valorizzato Sanabria e Lo Celso e ha anche allenato Pau Lopez, attuale portiere della Roma. Il suo profilo è coerente con la filosofia di gioco del Barcellona, ovvero “tiki taka” e molto possesso palla,

 

 

TAG