Serie A

Inter, Ausilio su Icardi: “Presi provvedimenti perché club e giocatori erano in imbarazzo”

Ausilio su Icardi, il direttore sportivo dell’Inter ha parlato della situazione relativa all’argentino nel pre-partita del match di Europa League contro il Rapid Vienna“Icardi era tra i convocati dopo l’allenamento, poi ha fatto la scelta di non venire e non penso fosse un problema fisico“.

Ausilio su Icardi

Si parla di una scelta condivisa dopo una riunione interna, i motivi sono seri e validi. Si è arrivati a questa decisione dopo averla valutata, anche con dolore e sofferenza. Ora il nostro obiettivo è recuperare Mauro, abbiamo messo in discussione solo il suo essere capitano. Proseguiremo anche i discorsi sul rinnovo“.

“Non è in discussione l’Icardi calciatore, professionista e bomber. Nel calcio deve prevalere il ‘noi’, se club e giocatori vengono messi in imbarazzo allora vanno presi dei provvedimenti. Qualcosa abbiamo lasciato andare, poi bisogna avere la forza di prendere queste decisioni. Il malumore di Perisic non c’entra con Icardi“.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio