Serie A

Juventus, Allegri: “Potrebbero giocare Cuadrado e Mandzukic”

Alla vigilia della sfida con il Benevento ha parlato in conferenza stampa l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri. Il tecnico è ripartito dalla pesante sconfitta in Champions League contro il Real Madrid: “Ora dobbiamo smaltire la sconfitta. I nostri obiettivi non cambiano, le sconfitte vanno smaltite, e il miglior modo per farlo è vincere la gara successiva”. Il messaggio al Real: “Siamo leoni feriti, ma non siamo morti”.

Sulla gara e le scelte

Sulla gara di domani: Ci sarà il primo caldo della stagione, domani alle 15. Mancano otto partite alla fine del campionato, è domani sarà una di quelle partite da vincere. Altrimenti permetteremo al Napoli di avere più possibilità di vincere lo scudetto”. Sulle scelte di formazione: “E’ possibile che Mandzukic e Cuadrado giochino domani. Non stanno bene Barzagli e Bernardeschi. Paulo ha fatto una buona partita contro il Real: nonostante l’espulsione, ha dimostrato una crescita, soprattutto a livello europeo”.

Nuovo ciclo?

“In un nuovo ciclo sarei l’allenatore… da quando sono arrivato, la Juventus ha cambiato nove titolari, abbiamo tanti giovani, che abbiamo inserito ogni anno. La società ha sempre fatto un lavoro straordinario, e continueremo così. Quindi non c’è nessun rinnovamento da fare. Ci sarà da fare il solito lavoro straordinario di cambio e di inserimento di giovani miscelati a giocatori di grandi esperienza. A fine stagione prenderemo le decisioni con la società. Dopo Cardiff ho pensato a quello che c’era da fare. Così come l’ho fatto dopo Berlino. Ho un contratto con la Juve e sono felice di stare qui. Non penso al futuro

Mirko Matteoni

Mirko Matteoni, classe 1986, napoletano doc. Responsabile di TuttoCalcioNews dal 2017, vanta numerose collaborazioni con testate nazionali ed internazionali. Ama viaggiare (se solo potesse), adora il Cilento e la buona cucina.

Articoli correlati

Back to top button